THE ACOUSTIC PETE

DSC_0265 copia

DSC 0265 copia 199x300 THE ACOUSTIC PETETHE ACOUSTIC PETE di Viola HCPH
Pete Doherty live @ New Age 13.02.2012 di MD – Pict di Viola HCPH

L’ inizio del tour da solista un po’ turbolento fa fede al suo passato tra droga e carcere, relazioni con famose top model e vita spericolata. Mr Doherty, Pete o Peter che sia (pare ognuno abbia una sua opinione a riguardo); ex frontman di band britanniche di successo come i Libertines e i Babyshambles. Insomma, eccolo, il pacchetto perfetto della rock star: con quel fascino da ragazzino, l’accento british e l’atteggiamento ironicamente raffinato. Il “bello e maledetto”, artista incompreso, un po’ bohème. Quello che a scuola era il più bravo in letteratura, che scriveva tante poesie. Con l’atteggiamento di chi ti sta prendendo per il culo. Sale sul palco: più goffo che raffinato. Più confuso che presente. Abbraccia la chitarra, accende una sigaretta. Si guarda intorno, come per cercare la luce nel salotto di casa… e non sai se applaudire, dire qualcosa o startene zitto;  ma si alzano le luci, borbotta. Si fa accompagnare da sei corde in un languido ed avvolgente show. Ed è un lento susseguirsi di ballate acustiche, ma graffianti; vecchi pezzi, nuove canzoni e qualche cover qua e là, tra cui una trascinata “tears dry on their own” dell’amica defunta Amy (di cui dice aver incontrato il fantasma).  Sono arrivati in molti, e se a lasciar parlare fosse il pubblico, ne sembrava alquanto soddisfatto. Partono anche le acclamazioni, e nessuno tace finchè non introduce le note di “fuck forever”. Che sia una trovata commerciale questo album solista? L’ennesimo prodotto confezionato ad hoc per gli affezionati, quelli che non sanno dire di no a qualsiasi “news” del proprio idolo? Fatto sta che le aspettative di vederlo “sano e forte” non eran poi così elevate, e allora ci vai bene così Pete(r)… che sul palco dopotutto ti sei presentato, che non hai picchiato nessuno e che seppur per soli 50 minuti, hai comunque intrattenuto a modo la platea. Ci chiede anche quanto abbiamo pagato, se per un’ora o due. La gente ride, ma dopo neanche un’ora abbandona le scene. Che il suo fosse stato leggero sarcasmo inglese? mha…

GALLERY PHOTO PETE DOHERTY di Viola HCPH

facebook THE ACOUSTIC PETEtwitter THE ACOUSTIC PETEgoogle THE ACOUSTIC PETEtumblr THE ACOUSTIC PETEemail THE ACOUSTIC PETEpinterest THE ACOUSTIC PETE