TAP PASSION | Davide Accossato

licia

TAP PASSION | Davide Accossato
Ballerino a tutto tondo: dai balli di sala, al jazz, al classico e ovviamente Il tap. Il suo assolo “Singing in the Rain” viene trasmesso su Rai3 durante una trasmissione di Raffaella Carrà nel 2011.

Insegnate di tap dance in varie scuole di Torino.

LT: Cos’è per lei la tap dance?
D.A. Per me la tap dance è molto piu’ che una passione…. direi uno stile di vita, una compagna che poco per volta si è intrufolata nella mia vita e a cui non posso piu’ fare a meno.

LT: Come nasce la passione per la tap dance?
DA: A seguito di un viaggio studio fatto a NY nel 2003, seguendo lezioni di jazz alla Steps on Broadway ho sentito un rumore assordante arrivare dalla sala n. 4… sono andato a sbirciare…  ho visto una lezione di Tap Dance tenuta  dal maestro Charles Goddertz con circa 20 allievi e ne sono rimasto folgorato…. Rientrato in Italia ho subito cercato un insegnante e ho iniziato a studiare Tip Tap.

LT: Turin Tap Fest 2015: perché fare un Tap Festival in Italia? Hai un percorso in mente?
DA: Fin dai primi mesi di studio avevo un sogno nel cassetto: fare un evento di carattere internazionale in Italia. Man mano che proseguivo negli studi e conoscevo ballerini e maestri internazionali cresceva questa voglia di un Italian Tap Festival benchè fossi consapevole che in Italia il tip tap era ancora un po’ sconosciuto. Qualche anno fa con piacere ho assistito alla nascita del grande Festival di Tip Tap della mia collega Erminia Moscato a Milano e questo mi ha dato uno stimolo in piu’ per continuare a coltivare questo sogno. L’anno scorso l’incontro con il direttore dell’Accademia CARMA di Torino (Mirko Volonnino) è stata la scintilla che ha acceso la miccia del Turin Tap Festival. Il suo carisma ed il suo entusiasmo uniti alla mia esperienza e al mio sogno nel cassetto, ormai divenuto incontenibile, hanno dato il via a quest’avventura. Il Turin Tap Festival oltre ad essere un festival dedicato esclusivamente al Tip Tap, ha anche l’ambizione di creare un collegamento tra i vari appassionati di questa favolosa arte sparsi in tutta Italia creando una collaborazione comune e aiuto reciproco.

LT: Hai studiato all’estero. Differenze con l’Italia? Cosa manca all’Italia?
DA: Ho studiato a NY alla Steps on Broadway  e a Barcellona presso la scuola Luthier di Guillem Alonso. Entrambe esperienze indimenticabili!!! A  Ny e Barcellona e anche in tantissime altre città del mondo si puo' studiare Tap ogni giorno seguendo piu' lezioni di differenti livelli. Si possono seguire lezioni di improvvisazione e ci sono diversi luoghi all'aperto e locali dove praticare l'improvvisazione. Ogni giorno si possono vedere show dov'è presente la tap dance.  In Italia purtroppo siamo indietro anni luce rispetto agli altri paesi... manca la cultura e l'informazione su questo stile. La maggior parte della gente crede che il tip tap sia una disciplina vecchia, defunta, che si balla su musica antica. Il mio obiettivo è dimostrare attraverso le lezioni, le esibizioni e con questo Festival , che le cose non stanno così.

LT: Consigli per chi vuole avvicinarsi a quest’arte?
DA: L'unico consiglio che posso dare è: PROVARE. Sarà la magia del suono delle claquettes a fare il resto e a far esplodere la voglia di “tappeggiare”

 

facebook TAP PASSION | Davide Accossatotwitter TAP PASSION | Davide Accossatogoogle TAP PASSION | Davide Accossatotumblr TAP PASSION | Davide Accossatoemail TAP PASSION | Davide Accossatopinterest TAP PASSION | Davide Accossato