RESPIRI DI CORAGGIO

ritmi_danze01

19° RITMI E DANZE DAL MONDO
“Respiri di coraggio”

Respiri di coraggio” è lo slogan del 19° festival RITMI E DANZE DAL MONDO tenutosi nei giorni 5, 6, 7 e 8 Giugno 2014 a Giavera del Montello (TV) in Via della Vittoria e presso i locali ed il parco di Villa Wassermann. Un festival all’insegna del coraggio, come si legge nel programma: un coraggio generoso e costruttivo, lieve e forte insieme, capace di accordarsi con il respiro del mondo. Capace di ascoltare l’altro, di fermarsi a riflettere, di riprendere fiato. Coraggio di respirare la vita, sempre e comunque, accettare il rischio, oltre ogni paura. Un festival dove tutti riescono a trovare la propria collocazione, dove l’alterità è valorizzata e fatta oggetto di curiosità e interesse, dove il rispetto reciproco è il pilastro portante dell’intera manifestazione. Via della Vittoria è trasformata in una via dell’artigianato, dove creazioni da ogni parte del mondo si affiancano a prodotti del mercato equo e solidale, rimarcando un altro dei cardini del festival: l’attenzione all’ambiente, dimostrata peraltro dalla presenza di almeno un volontario per ogni punto di raccolta rifiuti pronto ad aiutare chiunque con la differenziazione. Il Parco di Villa Wassermann, colorato da un’infinità di bandiere e addobbato con ritmi danze02 RESPIRI DI CORAGGIOorigami e pendenti a forma di “g” (simbolo del comune di Giavera del Montello), è diventato per l’occasione, un grande salotto dove persone provenienti da tutti i paesi del mondo, convivono offrendo al prossimo ciò che di più prezioso
hanno: la propria identità, le proprie tradizioni, i propri costumi. Con grande naturalezza nell’alternanza, si esibiscono in piccoli spettacoli di musica, teatro, folclore e danze i Cumbiamela dalla Colombia, l’Ukraina Folk Ensemble, l’Ars Nova Napoli, Roberto Sblattero con la sua ruota acrobatica, Il Gruppo Folklore Eubea dalla Grecia, il gruppo KudAdem Alic dalla Bosnia Herzegovina, il gruppo Csurrento dall’Ungheria, El Cuadro Flamenco de la Rubia Flamenco dalla Spagna, Eusebio Martinelli e la Gipsy Abarth Orkestra. Contemporaneamente, all’interno di Villa Wassermann hanno luogo dibattiti e presentazioni di libri con Raouf Karraj, l’Italian Cricket Club e Andrea Zuin. Dietro alla villa, intanto i bambini vengono intrattenuti ed incantati da animazioni, giochi e laboratori del Giocamondo. Alle ore 16:00 del sabato inizia la vera festa: danze e musiche da tutto il mondo prendono vita in ogni angolo del parco fino a poi riunirsi tutti in una grande sfilata che percorre il perimetro della villa e via della Vittoria fra l’ammirazione generale. La Banda Berimbau, in testa al gruppo, apre la sfilata a suon di percussioni brasiliane, seguono rappresentanti di Camerun, Balcani, Bangladesh, India, Filippine, Marocco, Costa d’Avorio, Niger e Albania. Il festival è scandito anche da appuntamenti con personalità di grande impegno sociale. Giobbe Covatta, tesimonial per l’Amref in Africa, comico, attore e scrittore, si esibisce in uno spettacolo a pagamento alle 21:00 del sabato. La domenica mattina si tiene l’incontrodibattito sul tema “respiri di coraggio” con il premio Nobel per la pace Shirin Ebadi, da sempre impegnata in difesa della pace, della liberà e dei diritti umani, con l’intervento del giornalista scrittore Gian Antonio Stella. Al pomeriggio, l’incontro con gli scrittori Monica Sarsini, Monika Bulaj e Nikola P. Savic. Pranzo e cena speziati dai sapori delle cucine dal mondo, anche quest’anno senza l’accompagnamento di bevande alcoliche nel rispetto dello spirito e dello stile di questo festival reso possibile ogni anno dal lavoro di oltre 400 volontari che con le loro mani, i loro pensieri, i loro cuori e i loro respiri hanno scelto con coraggio di continuare ad incontrarsi nella diversità e nella ricchezza di ciascuno.

 

PHOTO DI SUSANNA IOVENE (www.susanna.iovene.com)

facebook RESPIRI DI CORAGGIOtwitter RESPIRI DI CORAGGIOgoogle RESPIRI DI CORAGGIOtumblr RESPIRI DI CORAGGIOemail RESPIRI DI CORAGGIOpinterest RESPIRI DI CORAGGIO