peter hook

Peter Hook Live @ Azzano X
1 Agosto 2015 – di Luca Sartor

Se la serata si fosse chiamata ‘rock under the water’ o ‘rock against the rain’ avrebbe reso meglio la situazione durante l’evento.
Peccato, ma niente di tragico. Anzi come Peter Hook ha notato a meta’concerto , sembrava di essere a Manchester, a casa dei Joy Division e New Order! Ma veniamo al dunque : nonostante questa non fosse la prima visita del ex bassista dei J.D. gia’ visto per i 30 anni dall’uscita di ‘unknown pleasures’ e per ricordare le prime due uscite dei New Order (assolutamente memorabile serata al New Age) questo concerto si poneva come uno degli eventi piu’interessanti dell’estate concertiera….
Questo, al di la dei gusti personali, perche’ P.Hook non ha mai girato estensivamente col suo live e non per ultimo le nuove date dei suoi live (da settembre) proporranno un repertorio differente ovvero gli ultimi tre album dei New Order, sicuramente di minore appeal rispetto ai precedenti (non meno belli comunque!). Si parte con leggero ritardo dovuta all’incertezza della situazione e alla pioggerella fastidiosa, il pubblico non manca proprio ed e’arrivato numeroso dai dintorni. Love Viglantes dei N.O. apre le danze con la sua elettronica che ben scandisce il ritmo, True Faith , B.L.T.e Temptation seguono rapidamente. La versione di Blue Monday ha del fantascentifico. Suona ancora mostruosamente bene e non ha perso nulla negli anni, sembra scritto ieri! A differenza delle scorse volte i brani sono parecchio rimaneggiati nelle intro e oltre. Con la parte di concero dedicata ai J.Division il tempo sembra dare il peggio di se. Acqua a catinelle su una selezione di brani da paura : No Love Lost, Isolation, Digital ,Disorder, 24hours, Interzone, Dead Souls, Heart and Soul, New Down Fades, ci sono tutte in un susseguirsi mozzafiato. Appena rimaneggiate rispetto le versioni su disco, quel tanto da renderle piu’ affascinanti e se possibile attuali. Il rush finale offre una bellissima She’s Lost Control, Shadowplay, Transmission, Ceremony (ultimo brano composto dai J.D. ) e l’immancabile L.W.T.U.Apart.
Al di la degli eventi meteo, un concerto di quelli che definisco totali. Aspettiando una tappa del prossimo tour di P.Hook con il repertorio dei piu’recenti New Order vi consiglio la lettura dei suoi due ottimi libri sul Factory club e sui Joy Division.

facebook Peter Hook Live @ Azzano Xtwitter Peter Hook Live @ Azzano Xgoogle Peter Hook Live @ Azzano Xtumblr Peter Hook Live @ Azzano Xemail Peter Hook Live @ Azzano Xpinterest Peter Hook Live @ Azzano X