NADA @ Leoncavallo (MI)

nada

nada NADA @ Leoncavallo (MI)

NADA @ Leoncavallo (MI) di Chiara Fantinato
Mi rendo conto come spesso sia difficile per un artista togliersi di dosso la costruzione narrativa, o il personaggio, che dir si voglia, che più o meno volutamente le/gli si attribuisce. Quanto spesso infatti accade, specie nel mondo del rock, che un artista sia additato dai suoi fans per la decisione, (non dettata da esigenze monetarie, si intende), di intraprendere sentieri diversi dal solito percorso, a livello musicale e ideologico, o venga etichettato come “venduto” se si avvicina a qualcosa di vagamente più commerciale o anche solo orecchiabile del consueto repertorio? Nada Malanima, più semplicemente detta Nada è proprio l’esempio contrario. Forse perchè già avvezza alla “sindrome da cambiamento” di cui soffrì sin dagli esordi della sua quarantennale carriera, iniziata in tenera età e per questo sovente osteggiata, Nada ci dimostra comunque, come la vita personale dell’artista cresca ed evolva parallelamente al percorso artistico ed al suo stesso”simulacro”, che si adatta e si plasma in conformità delle epoche e della maturità raggiunta da ogni essere umano, star incluse. Il chè non significa certo mancare di coerenza o voltare le spalle al proprio pubblico, ma semplicemente abbandonarsi al flusso di se che è il flusso della vita. Citando le sue parole: “ Una donna misteriosa, scura, tormentata, affascinante, sensuale e forte e fragile, insomma Vamp”, questo il concept della sua ultima fatica (che vede anche la partecipazione degli Zen Circus), questa la maturità femminile che la cantautrice toscana recita, danza, sussurra e urla sul palco del Leoncavallo di Milano sabato 21gennaio, di fronte ad una folla discreta ma indubbiamente eterogenea e esterrefatta dall’energia di questa signora che non si risparmia affatto per il suo pubblico che, parafrasando le sue stesse parole, lei “ama”. Nada raduna tra gli astanti alternativi e non, giovani femministe, coppie di cinquantenni nostalgici, fan e meno fan, perchè è sempre lei, la ragazzina di “Ma che freddo fa”, che stupiva per il contrasto tra la fragilità e la potenza della sua voce, riproposta, con sagace autoironia, per questa performance, in chiave nettamente più movimentata, l’eccentrica signorina di “Amore disperato”, che faceva scatenare tutti in pista negli anni 80 e a cui ancora non si resiste nell’adattamento rock’n'roll riproposto al Leoncavallo, la sensibile poetessa de “Le Mie Madri”, recitato magistralmente anche se solo in parte, come incipit di alcuni pezzi, la suadente voce Sanremese di “Luna in piena” che ancora una volta mostra la stupefacente escursione vocale della cantante, la più aggressiva rocker di “La canzone per dormire”, per passare poi a attualissimi loop vocali e strumentali come”Raccogliti” e “Piantagioni di ossa”, sapientemente suonate da i Criminal Jokers (2 chitarre, tastiera e batteria). Un’artista, una donna, dalle mille sfaccettature, la cui urgenza primaria è comunicare, mettendosi a nudo sul palco, la sua ragione di vita, il luogo che le permette di esprimere se stessa in tutta la sua ecletticità. Una dominatrice della scena assoluta, a tratti dura e graffiante, a tratti drammatica, a tratti commovente nella reinterpretazione di una poesia del suo amico Piero Ciampi e a tratti dissacrante con il suo fare elegante tipico dell’espressività figlia dell’interpretazione canora anni 60, ma con la carica emotiva dei giorni nostri.
A differenza dei molti, che ostentano una giovinezza che non gli appartiene più e si lasciano andare a false nostalgie e patetici tentativi retromani di recuperare il passato, Nada ha saputo invece evolversi, maturare ed invecchiare rimanendo giovane e autentica, imprimendo sotto pelle ogni nozione si potesse trarre dal viaggio già affrontato, vivendo però ogni tempo in quel tempo, e soprattutto non mancando mai di raccontare tutto questo assecondando quel costante impulso che molti chiamano genio artistico.

facebook NADA @ Leoncavallo (MI)twitter NADA @ Leoncavallo (MI)google NADA @ Leoncavallo (MI)tumblr NADA @ Leoncavallo (MI)email NADA @ Leoncavallo (MI)pinterest NADA @ Leoncavallo (MI)