laroux

laroux LA ROUX

47. Quarantasette minuti è la durata del concerto di La Roux a Milano ai Magazzini Generali il 10 Marzo, unica tappa italiana del suo ‘The Gold Tour 2010′. La serata è sold out e orde di teenagers ai primi rintocchi elettronici vanno in visibilio. Considerata la nuova promettente icona inglese, nonchè il ciuffo rosso piú famoso del 2009, Elly Jackson, classe 1988, è l’ultima reginetta dell’electro-pop. Il suo sound elettronico ispirato a musica e personaggi degli anni ’80, periodo in cui lei non era nemmeno nata, la rendono unica nel suo genere; questo suo primo omonimo album è un caleidoscopio di emozioni. Lanciata lo scorso giugno durante Sonar De Dìa a Barcellona, continua il suo anno di consensi con un tour che sta toccando le più importanti città di tutto il mondo, dagli Stati Uniti, passando per l’Europa, fino a giungere in Australia. Sul palco dei Magazzini si presenta puntualissima con il caratteristico look androgino, un ciuffo piú lungo e sparato del solito, chiodo nero corto alla vita con spalle imbottite che ricordano i looks dei primissimi Boy George e Bananarama, jeans scuri attillati e mocassini ai piedi – comodi per ballare ogni suo pezzo. Amatissima dal folto pubblico di adolescenti presenti al concerto, non risparmia saluti, sorrisi e strette di mano. Raccoglie al volo cd da autografare. Conserva bigliettini e cartelli a lei dedicati: quello con scritto ‘Happy Birthday Elly’ sarà in bella mostra sul palco tutto il concerto. Sì, buon compleanno Elly, perchè lei diventerà ventiduenne proprio due giorni dopo la serata ai Magazzini Generali. Sul palco ad accompagnarla non solo il compagno e co-produttore di sempre, Ben Langmaid, ma anche altri due elementi che con keyboards e computer, arricchiscono il live. Dopo un’inedita e piacevole cover dei Rolling Stones, il pubblico è caldo e la ascolterebbe per ore ma ecco che ad un certo sparisce dalla scena per rientrare con un nuovo look per cantare l’ultimo singolo. E poi via di nuovo ma stavolta non ritorna. E a tutti rimane un pó di amaro in bocca  per un concerto breve, intenso e senza bis.

facebook LA ROUXtwitter LA ROUXgoogle LA ROUXtumblr LA ROUXemail LA ROUXpinterest LA ROUX