Adel Abdessemed, nasce nel 1971 a Costantine in Algeria. L’artista, dopo aver vissuto l’atrocità della guerra civile degli anni Novanta, si trasferisce in Francia.
Nel 2011 realizza con del filo spinato quattro figure di Cristo a grandezza naturale, pregne di pathos e dolore. Il titolo stesso dell’opera, Décor, che in francese si pronuncia come des corps, “dei corpi”, non è affatto un caso: il corpo del Cristo, la sua consistenza, “il verbo che si fa carne”, non esiste più. Il corpo è vuoto, la pelle è ridotta a dolore, a filo spinato, allo stesso filo spinato che veniva utilizzato nelle carceri di Guantanamo.
Con questa ripetizione seriale della figura di Cristo sembra che l’artista voglia rappresentare metaforicamente le contraddizioni a cui il mondo occidentale va costantemente incontro. Forse perché un Cristo non ci basta? Forse è meglio averne quattro, non ci si accontenta mai. Una ripetizione angosciante del simbolo cristiano per eccellenza che diventa niente altro che ornamento (Décor-ation).
“Volete coca-cola, senza caffeina; volete sigarette, che non facciano fumo; dolcezze senza zuccheri, passioni senza corpo, guerra senza guerra, cioè che non vi tocchi. [...] Volete Gesù Cristo, senza Apocalisse, volete amare il prossimo, purché non vi disturbi; volete rivoluzione senza rivoluzione, ossimori a quintali per non ingrassare.”
Osservate bene Décor di Adel Abdessemed e ascoltate attentamente ogni singola parola di Cura Robespierre, brano dei Wu Ming Contingent, prima di tutto geniali scrittori, ma anche  fondatori di un gruppo punk-rock.
E’ questo il mondo a cui apparteniamo. Un mondo pieno di contraddizioni, in cui si vuole e, si vuole il più possibile, in cui si pretende ma non si fa nulla. La passione (di Cristo?) non ha più un corpo, tantomeno una croce che lo regge. Décor, passioni ostentate senza massa, inconsistenti e vane.

facebook DECOR, PASSIONE SENZA CORPOtwitter DECOR, PASSIONE SENZA CORPOgoogle DECOR, PASSIONE SENZA CORPOtumblr DECOR, PASSIONE SENZA CORPOemail DECOR, PASSIONE SENZA CORPOpinterest DECOR, PASSIONE SENZA CORPO