CALIBRO 35 @ CSC (VI)

02

02 CALIBRO 35 @ CSC (VI)

CALIBRO 35 @ CSC (VI)
31.10.2010 di Enrica Sampong

Domenica 31 Ottobre è stata una serata sorprendente.
Al Centro Stabile di Cultura (CSC) a San Vito di Leguzzano, ho avuto l’opportunità di vedere e di sentire un gruppo formidabile che purtroppo non è ancora molto conosciuto, ma che merita di essere scoperto a 360 °.
Mi riferisco ai Calibro 35, band funk, jazz, di Milano che si forma nel 2007 con un progetto ben preciso: reinterpretare le soundtracks italiane di film polizieschi degli anni Settanta tenendo conto dell’opera originale.
Le loro prime esibizioni avvengono in Lussemburgo e in Belgio, fino ad arrivare in Europa e finalmente in Italia nel 2008.
Massimo, Enrico, Fabio e Luca, o per meglio dire chitarra elettrica, organi e fiati, batteria e percussioni, chitarra basso, mi hanno ipnotizzato per più di un’ora.
Due occhi e due orecchie non sono sufficienti per riuscire a stare nel passo ritmico della sbalorditiva band poliziottesca, che ci ha presentato alcuni brani dei loro due album, il primo, “Calibro 35” del 2008 e il secondo “Ritornano quelli di” pubblicato questo anno dalla Ghost Records; tra i brani “Notte in Bovisa” primo inedito del gruppo e musica del film “Calibro 35”, “L’uomo dagli occhi di ghiaccio”, brano presentato per il progetto di Manuel Agnelli degli Afterhours, “Il paese è reale” nel 2009, progetto condiviso da altri diciotto artisti alternative rock, affermati e non.
Durante il concerto era impossibile non inabissarsi a fantasticare negli anni di Piombo, periodo in cui la lotta armata faceva da padrona, per poi perdersi in veri e propri film d’azione in cui gangsters con pistole sembrava ti apparissero di fronte; tutto ciò è reso straordinariamente unico, grazie alla loro capacità di coniugare i diversi strumenti mettendone in primo piano i dettagli e sono proprio essi, precisi e nascosti, a rendere originale il complesso.
Proprio per questa grande abilità, vincono nel Settembre 2010 il premio come migliore band live italiana.
Chiudono il concerto con due brani tratti da pellicole italiane, “5 Bambole per la luna d’agosto” e “Il Consigliori” e concludono lasciando gli spettatori soddisfatti di aver assistito ad un concerto di questo “calibro” e lasciando me ancora a girovagare negli anni ’70 !

facebook CALIBRO 35 @ CSC (VI)twitter CALIBRO 35 @ CSC (VI)google CALIBRO 35 @ CSC (VI)tumblr CALIBRO 35 @ CSC (VI)email CALIBRO 35 @ CSC (VI)pinterest CALIBRO 35 @ CSC (VI)