Cadillac Circus – Intervista

cadillac_01

EXCLUSIVE INTERVIEW a
CADILLAC CIRCUS
a cura di Ale Riptapes e Francesco Meneghini

Tutti quelli che frequentano il leggendario Sartea di Vicenza conoscono l’atmosfera fumosa e retrò, da cabaret, che si respira appena messo piede all’interno. Questa sera l’atmosfera è ancora più vivida grazie al baule che si vede laggiù in fondo al locale, sul piccolo palchetto destinato alle esibizioni live, dentro al quale si intravedono clave e altri attrezzi da giocoliere. Poco distante, seduti a un tavolino, i due artisti che ci intratterranno: Stephen Hogan, showman e cantante, in arte Slick Steve, che con i suoi Gangsters ha girato (e gira) per l’Italia con un mix esplosivo di blues, swing e rock’n’roll. Ad accompagnarlo nel progetto “Cadillac Circus” la chitarra del maestro Luca Gallina. Stephen, calzati gilet e bombetta, dà il via alle danze. Sembra quasi che i brani si materializzino pezzo dopo pezzo: il riff di chitarra acustica, la voce quasi una parlata, poi un altro pezzo ancora, la voce che cambia registro e la chitarra, grazie all’uso magistrale della loop station, raddoppia, triplica, ed ecco servito un viaggio nella musica, dalle pietre miliari swing e rhythm and blues, ai classici contemporanei, dai The Cure a Beck. Per completare lo spettacolo, tra un pezzo e l’altro il buon Stephen si diverte a intrattenere il pubblico con numeri di magia e giocoleria, con dimestichezza da frontman consumato. Dal canto suo Luca Gallina, anche lui mago a modo suo, fa spuntare effetti e campionature, creando un tappeto sonoro azzeccatissimo e mai troppo invadente, come purtroppo si sente spesso ascoltando duo chitarra-voce.

Finito lo show, tempo di una birretta e siamo seduti nel giardino del Sartea con Stephen.

La formula musica + giocoleria e numeri di prestigio è piuttosto insolita, sei contento di come reagisce il pubblico?
All’inizio il pubblico è sempre titubante, ma bastano pochi pezzi per rompere il ghiaccio e coinvolgere gli spettatori nello show. È andata così anche stasera e sono molto contento.

Ti senti di più un musicista o un giocoliere/prestigiatore?
Mio padre è inglese e mia madre è italiana, e quando mi chiedono se mi sento più italiano o più inglese rispondo nessuno dei due. Credo che sia lo stesso parlando di musica e giocoleria: sono due tipi di arte che si compensano e convivono. È stato proprio il maestro Gallina suggerirmi di inserire numeri e trucchi durante le esibizioni live, e così è nato il progetto Cadillac Circus.

 Cadillac Circus   IntervistaE a proposito di Slick Steve and The Gangsters?
L’avventura con i Gangsters è iniziata dal mio incontro con Alle (Alessandro Favero, il chitarrista dei Gangsters NdR) e dalla contaminazione selvaggia di swing, blues e rock’n’roll. Restate in ascolto perché sono in arrivo nuovi pezzi e nuove date!

Mio fratello anni fa ha suonato al Circolo Culturale Stilemio di Brescia coi suoi RipTapes, e so che anche tu hai un rapporto speciale con questa crew…
Con i ragazzi dello Stilemio c’è una collaborazione artistica ma soprattutto una stretta amicizia. Sono dei grandi artisti, nel senso più profondo del termine, vivono e sopravvivono da artisti, sempre all’avanguardia. Pensa che la location dove è stato girato uno dei video dei Gangsters (I want to be like you NdR) non era stato preparato per le riprese, ma era già stato recuperato e decorato così dagli artisti del Circolo.

Parlaci della scena bresciana
La quantità di band a Brescia è davvero impressionante, credo sia qualcosa di profondamente radicato nella cultura del nostro territorio. Ci sono formazioni che suonano di tutto, dai giovanissimi ai ragazzi della “vecchia guardia”. In altre zone alla sera si va in discoteca, mentre da noi si va a vedere musica dal vivo, ragazzi, famiglie, tutti. La nota negativa è la scarsità di locali e posti dove esprimere tutta questa musica, e spesso anche le amministrazioni remano contro.

Qualche consiglio doc dalle tue terre?
Il blues soul di Ottavia Brown, il country punk degli Hell Spet e lo swing manouche dei Dada Swing.

facebook Cadillac Circus   Intervistatwitter Cadillac Circus   Intervistagoogle Cadillac Circus   Intervistatumblr Cadillac Circus   Intervistaemail Cadillac Circus   Intervistapinterest Cadillac Circus   Intervista